vecchia foto in bianco e nero di una madre con i suoi due bambini in una piazza

Photoshop: colorare le foto

This post is also available in: de-chDeutsch enEnglish frFrançais

“Dal vecchio al nuovo“! Le vecchie foto in bianco e nero hanno spesso perso la loro vitalità dopo essere state tenute in un cassetto per molti anni, oppure quelle scattate di recente non sono molto espressive e mancano di una certa estetica artistica. È qui che puoi essere davvero creativo. Rielaborando le fotografie con un software professionale come Photoshop, avrai accesso ad una grande varietà di opzioni artistiche. Ad esempio, potrai intensificare i colori di un’immagine in un momento successivo oppure colorare singoli elementi di foto in bianco e nero.

Nell’articolo che segue vi presenteremo alcune tecniche per colorare fotografie con Photoshop e vi daremo degli importanti consigli da tenere in mente quando rielaborerete le vostre foto in bianco e nero.

Tecniche per colorare con Photoshop

Con Photoshop – il programma di rielaborazione di immagini a pagamento più popolare – possono venire utilizzati diversi metodi e tecniche per ritoccare parzialmente o totalmente delle fotografie. Prima di iniziare a colorare le vostre foto dovreste sviluppare un’idea chiara del risultato che desiderate ottenere: pensate fin dall’inizio se volete rielaborare tutta la foto o solo accentuare alcuni elementi usando il colore. Queste considerazioni determinano infatti qual è il metodo più adatto.

La tecnica Color Splash

Se volete solamente applicare il colore a certi elementi della foto (ad esempio per attirare l’attenzione dell’osservatore su queste aree), usate la tecnica „Color Splash“: mette in risalto una o poche fonti di colore in una foto originariamente in bianco e nero.

Per la tecnica Color Splash dovete usare una foto digitale colorata, che convertirete in una fotografia in bianco e nero. A questo punto gli elementi desiderati possono venire ricolorati, riempiendo manualmente certe aree con il colore scelto. Per farlo, date dei colpi di pennello precisi per applicare il colore su tutta l’immagine: il risultato sembrerà opera di un professionista.

Potete trovare una guida illustrata per la tecnica Color Splash con Photoshop in questo tutorial.

Colorkey-Foto - ein rotes Velo in einer Gasse mit Kopfsteinpflaster

Ricolorare una foto intera: tonalità e colorazione manuale

Nelle foto in bianco e nero più antiche il colore spesso risulta sbiadito. Di conseguenza l’immagine non è né particolarmente espressiva, né tantomeno ha un aspetto artistico o di alta qualità. Grazie a Photoshop potete dare nuova vita a queste foto donando nuovi colori alle immagini.

altes Schwarz-Weiss-Foto einer Mutter mit ihren beiden Kindern auf einem Platz

Su Photoshop avete a disposizione parecchie tecniche per ottenere questo risultato. Una possibilità consiste nell’assegnare alla fotografia una tonalità di colore di base che conferisca all’intera immagine una certa atmosfera e colorazione. A questo punto, selezionate su questa base i vari livelli e tingeteli con colori diversi. In questo caso conviene lavorare con diversi livelli sopra la foto originale in modo da poterli poi rielaborare in seguito separatamente. Potete anche applicare un gradiente alla tonalità in modo che l’intensità e la saturazione del colore di base vari nell’immagine.

Photoshop offre un’altra possibilità per colorare completamente fotografie in bianco e nero, utilizzando la colorazione manuale. In questo caso non è necessario applicare all’intera immagine una tonalità di base uniforme: i singoli elementi vengono riempiti di colore manualmente. Potete anche lavorare con delle pennellate per applicare il colore con minuzia di dettaglio e con esattezza. In questo modo otterrete un effetto di colore realistico che trasformerà una foto senza espressività in una fotografia dall’aspetto moderno.

Il seguente tutorial fornisce una guida dettagliata su come colorare fotografie in bianco e nero.

Consigli per foto realistiche ed espressive

  1. Se volete scannerizzare vecchie foto in bianco e nero per poterle poi ricolorare in seguito, assicuratevi che le fotografie non siano troppo danneggiate o con poco contrasto: molto spesso tali immagini non possono venire migliorate significativamente con la rielaborazione digitale.
  2. Indipendentemente da quale sia la tecnica utilizzata su Photoshop, è sempre consigliabile lavorare con diversi livelli per colorare le varie aree cromatiche. In questo modo la successiva rielaborazione digitale di perfezionamento delle vostre immagini risulterà semplice e mirata.
  3. La qualità di una fotografia ricolorata è determinata dalla realisticità del suo aspetto cromatico. Dovreste dunque usa molte diverse sfumature di colore e prestare attenzione alle transizioni tra i singoli colori: questo sforzo aggiuntivo verrà ricompensato!
  4. Se colorate solo degli elementi singoli della vostra foto in bianco e nero, l’accentuazione artistica di queste aree risulterà essere il punto focale dell’immagine. In questo caso non è necessario prestare attenzione al realismo della resa cromatica.
  5. Così come nel caso di altre foto rielaborate, anche nelle foto ricolorate dovreste prendere in considerazione anche la regolazione di luminosità, definizione, ritocco e filtri per renderle più espressive e individuali.

Photoshop non è l’unico programma di rielaborazione di immagini ad offrire ottime possibilità per colorare le fotografie. Potete usare anche dei programmi gratuiti per creare delle fotografie assolutamente personali.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.