Obiettivo

Gli obiettivi sono dei sistemi ottici in grado di riprodurre l’immagine di un oggetto. Gli obiettivi più semplici sono composti da una lente convessa attraverso la quale  la luce viene concentrata e quindi proiettata sul piano focale. I moderni obiettivi sono di solito più complessi e possono avere un numero maggiore di lenti e specchi. Alcuni arrivano ad avere fino a 20 lenti, a volte fissate le une con le altre, a volte mobili. Il funzionamento base di un obiettivo è sempre legato alla lente convessa. La luce che passa attraverso questa produce un’immagine capovolta. Le macchine digitali raddrizzano automaticamente l’immagine, per riprodurre la corretta percezione della realtà.

Gli obiettivi vengono definiti tramite due fattori, la lunghezza focale e l’apertura.

La lunghezza focale indica la distanza tra il centro ottico della lente e il punto di focalizzazione. Nella fotografia si differenziano gli obiettivi con lunghezza focale fissa e quelli zoom, che permettono, all’interno di un range predefinito, di variare la lunghezza focale. Negli obiettivi zoom è possibile, spostando le singole lenti, modificare la lunghezza focale e inquadrare al meglio il soggetto. Questa caratteristica rende questi obiettivi molto versatili. I vantaggi degli obiettivi a lunghezza focale fissa sono la compattezza dell’apparecchio e la resa ottimale per una unica e determinata lunghezza focale.

Nel caso di una distanza data da un soggetto, questo verrà riprodotto tanto più grande, quanto maggiore è la lunghezza focale dell’obiettivo. Di conseguenza si riduce l’angolo di campo, cioè la porzione visibile nell’immagine. Ci sono speciali obiettivi grandangolari che permettono di avere delle inquadrature molto estese.

L’apertura si riferisce al grado di apertura del diaframma. Questa, a sua volta, indica la quantità di luce che passa attraverso il diaframma e che poi va a colpire la lente. Il rapporto tra la lunghezza focale e l’apertura del diaframma viene chiamato rapporto focale. Questo viene espresso con la frazione 1/x o f/x. Quanto maggiore è il denominatore, tanto minore è la quantità di luce che entra nel diaframma. Un valore di f/11 si riferisce ad una quantità di luce estremamente inferiore rispetto al valore f/1,4.

Gli obiettivi vengono categorizzati in base alle loro differenti caratteristiche, quindi in base alla lunghezza focale, all’angolo di campo, ai tipi di attacco e alle lenti utilizzate. Gli obiettivi sono dei sistemi complessi e molto sensibili. Sono gli occhi della macchina fotografica. È per questo che le loro componenti sono in genere molto costose e, soprattutto per le macchine con obiettivi intercambiabili, il loro prezzo supera il costo della macchina stessa.