La sezione aurea

La formula matematica

Con il termine sezione aurea si descrive il rapporto tra due parti di una lunghezza.
In base a questa costante matematica, il rapporto tra l’intera lunghezza e la parte più grande (anche chiamata Major) è uguale al rapporto tra la parte più grande e quella più piccola (anche detta Minor). La formula è:

Intero / Major = Major / Minor ≅ 0,618

La giusta proporzione

Nelle arti figurative, la regola delle proporzioni della sezione aurea confluisce nelle teorie della composizione. A seconda delle diverse concezioni artistiche, viene in alcuni casi considerata come una regola di estetica irrinunciabile dal momento che è riscontrabile anche in natura e negli esseri umani. Dato che ci sono poche tracce dell’applicazione della sezione aurea nei primi dipinti, le interpretazioni nelle analisi delle immagini sono di natura puramente speculativa. Un buon esempio si può trovare anche nella Monnalisa di Leonardo da Vinci. Se si osserva la testa si può infatti vedere che il rapporto tra il mento e le sopracciglia (Major) e quella tra le sopracciglia e l’attaccatura dei capelli rispetta il rapporto espresso dalla regola aurea.

Anche nel mondo dell’architettura la sezione aurea è ben nota, ne è un tipico esempio l’ antica piramide di Cheope. La piramide, costruita in Egitto dal 2590 al 2470 a.C., ha una pianta quadrata. Semplicemente ricorrendo a un po’ di geometria, è possibile ricostruire il rapporto tra la lunghezza della linea centrale di una superficie laterale, dal bordo della base fino alla punta della piramide (major), e la lunghezza dal centro del lato della base fino al centro della superficie della base stessa (minor). Il risultato sarà di 0,618 e quindi, all’incirca, il rapporto di proporzione espresso dalla sezione aurea.

In molti ambiti si fa volentieri ricorso alla regola della  sezione aurea per l’impostazione delle proporzioni- ovviamente anche in fotografia. Va però detto che la formula per il calcolo della sezione aurea non è di uso quotidiano. Il rapporto proporzionale di 5:3 è sufficiente per calcolare con un approssimazione dell’1% il valore della sezione aurea.

Applicazione nella fotografia

Se suddividete un’immagine per la larghezza e l’altezza e da entrambi i lati (cioè da sinistra verso destra e vice versa) tracciando la linea della sezione aurea, otterrete quattro punti di intersezione. Se in uno di questi punti confluiscono delle informazioni importanti per la vostra foto, allora avrete ottenuto una composizione armonica.

Oltre  alle informazioni relative a questi punti, certamente importanti per la composizione di una foto, svolge un ruolo fondamentale la distribuzione delle superfici. Nella fotografia, per esempio, bisogna sempre prestare attenzione al rapporto tra le superfici chiare e quelle scure, così come bisogna valutare quale parte deve essere ben strutturata e quindi apparire dinamica, e quale invece deve essere percepita come statica e uniforme.

Consiglio: In base alle vostre richieste, molte macchine fotografiche vi permettono di visualizzare, nel mirino e/o con le linee di orientamento del monitor, le linee della regola dei terzi, ma non quelle della sezione aurea. Potete però incollare sul display un foglio di protezione del monitor e disegnare su questo le linee della sezione aurea.