Le macchine compatte

Le macchine fotografiche molto leggere e di piccole dimensioni vengono definite „macchine compatte“. Questo tipo di macchine fotografiche presentano un’infinità di diversi allestimenti e prezzi differenti e vengono prodotte da tutti i grandi marchi come Canon, Nikon, Panasonic e Sony. Al contrario della reflex digitale e delle system camera, le compatte hanno un obiettivo integrato. A questa categoria appartengono sia le tipiche macchine tascabili per le vacanze, che le cosiddette camere bridge, che eguagliano le reflex sia nelle sembianze che nelle dimensioni.

Di solito le macchine compatte hanno un numero minore di funzioni, tra le quali il programma completamente automatico e svariate modalità, allestimenti e componenti abbastanza semplici. Alcune compatte di alta qualità possono offrire anche alte risoluzioni arrivando a più di 10 megapixel, come nelle macchine DSLR, o un’elevata sensibilità alla luce con valori ISO fino a 6.400 che vengono supportati dal proprio processore. Queste macchine sono in grado, anche in cattive condizioni di luce e senza flash, di scattare delle buone foto. Uno stabilizzatore, che nella maggior parte dei modelli è integrato nella macchina, protegge da eventuali oscillazioni. Molte macchine hanno poi un mirino elettronico, chiamato Live-View-Finder (LVF). La rappresentazione della foto scattata avviene su un display LCD che spesso, oltre alle foto digitali, supporta anche riprese in qualità HD.

Le macchine compatte non possono però reggere il confronto con sistemi ottici di elevata qualità o le funzioni presenti nelle reflex o nelle system camera. Dall’altra parte, queste ultime sono anche molto più costose, grandi e pesanti. Le compatte sono quindi la scelta migliore per i principianti, perché le limitate possibilità di impostare la macchina manualmente e una qualità inferiore delle foto sono comunque sufficienti per chi si sta avvicinando al complesso mondo della tecnica fotografica. Di facile uso, richiedono pochissime conoscenze e sono perfette per scattare foto durante viaggi, party o gite di famiglia.

Le compatte con obiettivo fisso riducono ovviamente di molto le opportunità di configurazione di una foto. Se decidete di acquistare una compatta, dovete perciò, in base alle vostre preferenze, dare maggiore priorità alla focale grandangolare o tele, e prestare attenzione allo zoom ottico. Oltre agli zoom ottici, le compatte hanno spesso degli zoom digitali. Con questi ultimi la parte centrale dell’inquadratura viene ingrandita e le informazioni mancanti vengono interpolate. Le foto realizzate con zoom digitali hanno di norma una qualità peggiore.