Alternative a Photoshop: GIMP, Photoscape, Paint.net e Lightbox free

4 programmi di fotoritocco gratuiti

L’elaborazione in digitale delle foto non deve per forza comportare alti costi. Anche se Photoshop rimane il programma più amato al mondo per l’elaborazione delle foto, ci sono molte altre buone alternative. Qui ve ne presentiamo quattro che non solo hanno le stesse funzionalità di Photoshop, ma che sono anche completamente gratuite.

GIMP

Un classico programma di fotoritocco gratuito è il programma open source GIMP (“GNU Image Manipulation Program“). Questo software offre, sia a principianti che agli esperti, tutti gli strumenti necessari per l’elaborazione delle foto. Oltre alle classiche funzioni, come i diversi filtri di colore e la possibilità di ruotare o tagliare le immagini, GIMP ha in dotazione anche le cosiddette forbici intelligenti che permettono di ritagliare o incollare solo determinati elementi presenti nell’immagine. Grazie alla modalità a finestra, il programma è facilissimo da usare anche per i principianti assoluti. In pochi passi potete modificare colori e contrasti, rendere lo sfondo nitido o ridurre il rumore dell’immagine.

Grazie a un numero infinito di plug-in potete anche ampliare le funzionalità del programma. Alcuni plug-in molto amati di GIMP sono per esempio „watermark, che aggiunge alle immagini una filigrana o quello „ombre e luci“ che sistema le luci e le ombre delle foto.

Photoscape

Photoscape è adatto soprattutto ai principianti e ai fotografi dilettanti perché offre, oltre alla possibilità di gestire e guardare le foto digitali, anche molte funzioni per il fotoritocco. Questo software gratuito è perfetto per delle semplici elaborazioni e comprende sia funzioni standard per tagliare, schiarire e creare un effetto flou sulle immagini, sia interventi più avanzati, come l’inserimento di ulteriori oggetti nella foto. Uno dei punti di forza di questo programma è l’animazione GIF che permette di creare, in pochissimi passi e partendo da tante immagini, dei piccoli GIF  e ancora la possibilità di realizzare poster o collage. Oltre a questo, vi ricordiamo che con questo programma avete a disposizione anche un convertitore RAW, che vi permette di trasformare un file RAW in JPEG.

Photoscape vi offre quindi una rapida panoramica su tutte le vostre foto digitali e la possibilità di elaborarle e ottimizzarle , a seconda delle vostre esigenze, con una serie di strumenti facilissimi da usare. In aggiunta, avete a disposizione anche una serie di funzioni extra per rielaborare in chiave creativa le foto.

Fotoritocco con programmi gratuiti

Lightbox free

Lightbox è adatto a chi vuole elaborare le proprie foto in modo semplice e veloce- come per esempio eliminare gli occhi rossi, tagliare una foto o correggere i colori. Oltre alle funzioni standard ci sono però a disposizione anche molte strumenti più avanzati, come l’eliminazione delle macchie di colore, o lo schiarimento delle ombre e la correzione dei contrasti.

Il programma può anche utilizzare senza problemi i file in formato RAW, cioè i file grezzi prodotti dalle macchine digitali. Proprio per la sua semplicità, questo programma è l’ideale per dilettanti e principianti alle prime armi.

Paint.net

Paint.net viene spesso descritto come un tuttofare perché è un software di fotoritocco più facile da usare rispetto a Photoshop, ma con le stessa ricchezza di funzioni. Il programma è nato da una collaborazione tra la Washington State University e Microsoft ed è stato inizialmente pensato per sostituire l’ormai datato MS Paint. Il programma può davvero essere considerato un precursore e colpisce soprattutto per l’uso facile e intuitivo. Oltre alle funzioni standard, come il taglio delle immagini, la correzione dei colori e l’aggiustamento di luminosità e contrasti, il programma ha un’intera serie gratuita di strumenti per il fotoritocco che sono già noti agli utenti di Photoshop- il lazzo, il pennello o la bacchetta magica. Gli utenti hanno anche a disposizione livelli, dissolvenze e trasparenze con cui possono modificare le loro foto. A questi si aggiunge poi una quantità vastissima di plug-in con cui il programma può essere ulteriormente arricchito. Il „PSD Plug-In“ vi permette, per esempio, di aprire i file creati con Photoshop.