Fotografare i cibi : la moda del momento.

La food-photography: sfondi ed elementi decorativi – Trucchi e consigli

I food-blog sono il trend del momento e il mondo dei social network è completamente invaso da foto di menù, snack, cucine, smoothie e zuppe. In rete si trova di tutto. Dalle composizioni più laboriose, che ricorrono a vere tecniche professionali, fino alle semplicissime foto scattate con uno smartphone che ritraggono i menù dei ristoranti. Persino i libri di cucina danno ormai più importanza all’impatto visivo che non alle ricette stesse. Chi cucina volentieri e vuole condividere le proprie creazioni con il mondo o semplicemente con i propri amici, dovrebbe seguire qualche basilare consiglio così da lasciare a bocca aperta il proprio pubblico.

Progettazione e stile

Oltre ai colori e alla consistenza dei cibi da presentare, svolgono un ruolo altrettanto importante anche le decorazioni, lo sfondo, le stoviglie e le posate. Sono questi elementi che danno la giusta atmosfera alla foto e che definiscono il contesto in cui si va ad inserire il vostro menù. Nella fotografia pubblicitaria i professionisti usano spesso al posto del vero gelato dei materiali artificiali, per esempio della schiuma da barba o altre sostanze non commestibili, che facilitano il lavoro- ovviamente non importa che poi questi cibi non possono essere mangiati. Noi vii diamo invece dei consigli per fotografare al meglio i vostri cibi senza dover ricorrere a questi trucchi.

Per prima cosa conviene sempre decidere come strutturare il proprio lavoro già dalla fase preparativa e durante l’acquisto dei prodotti in modo da documentare l’intero processo della vostra ricetta. I cibi usati per la ricetta possono essere usati, nel loro stato naturale, come decorazioni per il piatto finale. Per esempio, vasetti verdi pieni di erbe aromatiche, peperoncini rossi, sale bianco e melanzane viola possono creare degli splendidi contrasti. A seconda di quello che volete preparare, potete usare un piatto classico-bianco e quadrato o ovale- o colorato, per esempio con fiori o fantasie arabesche. In generale è importante che le pietanze siano in primo piano e che l’immagine non sia troppo carica. Le porzioni non devono perciò essere troppo abbondanti e tutti gli elementi della ricetta devono combinarsi in modo da essere, anche solo alla vista, appetitosi. Privilegiate uno stile semplice ed evitate foto confuse. Decorazioni, stoviglie e posate non devono solo essere di colori che si abbinano ai piatti, ma anche tematicamente in linea con la ricetta.

Sfondi, piani d’appoggio, decorazioni e accessori

Tutti gli elementi che circondano il vostro piatto possono fare la differenza tra una foto di qualità ed una mediocre. Per esempio, un piatto di pasta può essere abbinato a un bel bicchiere di vino rosso, mentre una fetta di torta viene risaltata al meglio se accompagnata da una tazza di caffè o cioccolata. Gli elementi che accompagnano il vostro piatto dipendono ovviamente dal tema e dal pasto in questione.

Uno sfondo adatto può far risaltare i vostri piatti e farli apparire appetitosi.

Anche il piano su cui si appoggiano stoviglie, cibi e accessori svolge un ruolo primario. Potete creare da voi il giusto “fondale”. Con cartone, legno, tovaglie, taglieri e oggetti simili potete creare un piano da adattare ad ogni situazione. Noi vi consigliamo soprattutto materiali naturali, taglieri di legno, piani d’appoggio di diversi colori e materiali (legno, vetro, ardesia o marmo).

Per piatti i piatti asiatici usate tovagliette di bambù, i piatti a base di selvaggina risaltano meglio su lastre di ardesia, mentre gli smoothie vanno accompagnati ad utensili di legno chiaro.

Non dimenticate di considerare anche gli effetti che potete ottenere usando differenti tipi di sfondo e delle relative prospettive. Se si fotografa, per esempio, dall’alto sarà rilevante solo il piano d’appoggio, mentre lo sfondo non entrerà nella foto. Se si scattano invece foto frontali, lo sfondo può far risaltare la vostra ultima creazione. Se chiaro o scuro, monocolore o con vari colori, semplice o caotico- a seconda dello stile e dell’atmosfera che si vuole ricreare potete giocare con un’infinità di diversi sfondi. Come sfondo sono adatti sia i luoghi naturali che le stanze del vostro appartamento- per esempio le piastrelle della cucina, le finestre (anche se in questo caso dovrete fare molta attenzione alla luce) e molti altre ambientazioni. Elementi decorativi come fiori, bicchieri, tovaglioli e addirittura persone possono completare l’opera. Per avere una foto particolarmente armoniosa, cercate di fare in modo che lo sfondo appaia sfuocato sulla foto.

Stoviglie, colori e sfondo determinano l'atmosfera di una foto.

Accogliente e moderno

I cibi da cui partite per le vostre ricette, come frutta o verdura fresca o erbe aromatiche, possono essere presentati, a seconda dell’ambientazione che scegliete, in modo rustico o moderno, caldo o fresco, estivo o invernale. Cruciali sono i colori e i materiali che usate.

Legno, stoviglie fatte a mano o pitturate con fiorellini, colori caldi e posate decorate possono creare un’atmosfera accogliente e un po’ campagnola. Le pietanze appariranno in queste foto come naturali e genuine. Questa ambientazione è perfetta sia per i piatti classici, della tradizione, che per la frutta e la verdure del proprio orto. Utensili smaltati possono dare il tocco finale. Gli elementi decorativi, le stoviglie e le superfici su cui vengono appoggiati i cibi possono anche essere scompagnati, scheggiati o, in altre parole, possono essere in perfetto stile «shabby chic».

Questi consigli non sono assolutamente da seguire nel caso in cui vogliate uno stile moderno e sobrio. Gli stessi cibi possono apparire totalmente diversi se si cambia ambientazione e l’atmosfera dell’immagine può diventare più fredda e distaccata. Utilizzate in questo caso porcellane bianche, tonde o quadrate. Il vostro sfondo dovrà essere lucido, bianco o nero e accompagnate la pietanza con delle moderne posate, bicchieri per il vino e tovaglioli monocolori.

Cucina internazionale

I piatti di ispirazione asiatica, come il sushi, risaltano al meglio se accompagnati da alcuni semplici accessori. Sfondo nero e bacchette, una ciotolina per le salse e una composizione chiara e sobria vi aiuteranno a focalizzare l’attenzione sulla vostra ricetta. Spaghetti asiatici o piatti a base di riso sono perfetti su piatti neri o pentole di color scuro. Potete anche usare delle tovagliette di bambù o di altri materiali naturali.

Il sushi risalta alla perfezione su uno sfondo nero.

Pietanze orientali e a base di curry si abbinano molto bene a piatti e ciotole con motivi floreali. Riso, pane o altri contorni possono intravedersi in queste ciotole ed essere un bello sfondo. Una spolverata di erbe aromatiche e delle posate d’argento completano l’opera. Non vi occorre nient’altro.

Un piatto decorato crea una bella atmosfera per cibi orientali e piatti a base di curry.

Le persone possono rendere una foto più dinamica e viva.

Qualche comparsa

Chi scatta molte fotografie di cibi è ben presto stufo dei soliti scatti e sempre alla ricerca di nuove idee. Per esempio, per dare un po’ di movimento alla foto e renderla più interessante, potete includere anche qualche persona. Una zuppa calda può essere fotografata in mano ad una persona che la sorregge con dei pesanti guanti invernali, o si può fotografare qualcuno che lecca un gelato o ancora una torta che viene tagliata con un coltello. L’attenzione deve comunque rimanere sui cibi e far rientrare nell’immagine solo alcuni dettagli della persona. Provate questa variante e cercate nuovi spunti creativi per le vostre foto.